IL CORONA CHORUS A MONTECARLO PER “MESE DELLA CULTURA E DELLA LINGUA ITALIANA”

11-10-2012 07:59

Un’esperienza straordinaria, quella vissuta dal “Corona Chorus” e, in particolare, dagli 11 coristi dell’Associazione culturale reggina, che, insieme al Presidente Franco Milasi, hanno rappresentato la città in riva allo Stretto, lo scorso 5 ottobre, al prestigioso evento di apertura, tenutosi a Montecarlo, della II edizione 2012 del “Mese della Cultura e della Lingua Italiana”, promosso dall’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco per tutto il mese di ottobre.
La bravura, la professionalità, la carica espressiva, l’eleganza che contraddistinguono questa realtà musicale, ormai affermata e consolidata, nel panorama gospel calabrese, hanno varcato, dunque, i confini nazionali, rappresentando egregiamente il nostro territorio e la nostra illustre tradizione culturale in una manifestazione di grande bellezza. Un riconoscimento artistico importante per il “Corona Chorus” che ha ricevuto, nei giorni scorsi, anche il plauso del Presidente della Provincia Giuseppe Raffa, di tutta la giunta e dell’Assessore alla Cultura, Eduardo Lamberti Castronuovo che ha ricordato la meravigliosa esperienza del Reggio Gospel Day, che ha visto i “Corona Chorus” unire le proprie voci a quelle di artisti di fama internazionale come Tichina Vaughn e Cheryl Porter.
Oltre 200 i cantanti italiani giunti a Montecarlo, diretti dal “magico” M° Alessandro Pozzetto, provenienti da tutto lo “stivale” che sono stati i protagonisti del concerto dell’Italian Gospel Choir, il coro Nazionale, presieduto da Francesco Zarbano, di questo genere musicale ricco di spirito e fede, insignito della Medaglia di Rappresentanza da parte del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. Il coro “azzurro” – la cui performance è stata ulteriormente arricchita dalla “lead vocal” Sherrita Duran - ha raggruppato sotto un’unica egida tanti cori Gospel da nord a sud, nella “Salle Grande – Salle Yakov Kreiberg” dell’Auditorium Ranieri III (Boulevard Louis II – MC). Ad accompagnare il maestoso ensamble, l’Italian Big Orchestra, un gruppo musicale composto da dieci maestri diplomati nei migliori Conservatori nazionali, capitanati dal M° Max Repetti. Ospite d’onore la celebre soprano Katia Ricciarelli che ha deciso di prendere parte all’evento monegasco, esibendosi, accompagnata dal coro “azzurro”, in un sentito omaggio alla musica italiana e al compianto artista Lucio Dalla, con il celebre brano “Caruso”.
Un appuntamento unico per la forma e consistenza dei protagonisti che non si è mai tenuto nel Principato di Monaco, a testimonianza di un’attività vivacissima dell’Ambasciata italiana a Monaco, guidata in questi anni dall’ambasciatore Antonio Morabito, che ha fortemente voluto questa rassegna sostenuta con grande attenzione dal nostro Ministero degli Affari Esteri e che porta, in gloria, l’italianità nel mondo.
“Il Coro è entrato nella storia di Montecarlo” ha affermato a fine evento l’Ambasciatore Antonio Morabito. La carica del coro gospel nazionale ha, infatti, conquistato il Principato di Monaco, nella sua prima data internazionale sostenuta dall’imprenditore d’arte Stefano Iori. Il pubblico ha applaudito a lungo la performance canora dei 200 “Azzurri”, che sono riusciti a strappare ben dieci standing ovation all’Auditorium Rainier III.
Grande soddisfazione per il “Corona Chorus” di Reggio Calabria, fondato nel 1998 dal M° Francesca Ferrara e da un gruppo di giovani animati da una forte passione per il canto, che, lo scorso 5 ottobre, hanno portato un pezzo di arte e cultura Made in Calabria a Monaco.




Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809