Reggina vittoria pesantissima

12-11-2012 20:32

Arriva dal S. Nicola di Bari la prima vittoria esterna stagionale per la Reggina. Una gara tutto cuore, giocata fino all'ultimo respiro sulla difensiva, ma con intelligenza e sagacia. La firma è ancora quella di Gianmario Comi diventato assoluto protagonista di un gruppo giovane, ma battagliero e voglioso di tirarsi fuori al più presto da una situazione di classifica ancora precaria. Tre punti che però consentono alla squadra di Dionigi di lasciarsi ben sei formazioni alle spalle e guardare al futuro con un pizzico di serenità in più. Un successo che aumenta i meriti della Reggina per le tantissime assenze e tutte pesanti. Veniamo alla partita. Il recupero in extremis di Di Bari consente a Dionigi di mantenere l'atteggiamento tattico consueto, con la linea difensiva a tre, l'ex tarantino a fare il vice Rizzato, Hetemay e Armellino in mezzo, Melara dalla parte opposta, mentre dietro le punte Comi e Ceravolo ancora Sarno. Tante assenze anche in casa Bari con Torrente che torna al suo 4-3-3 e si rende pericoloso dopo appena sessanta secondi con Fedato che mette dentro per il solissimo Caputo. Da pochi metri e da posizione centralissima, l'attaccante barese colpisce male e manda fuori. Hetemay dopo sette minuti prende il primo giallo che gli costa la sicura squalifica per la gara di sabato prossimo con la Ternana. Al dodicesimo punizione a giro di Ceravolo che sorvola la traversa. Ancora Caputo dopo una ottima combinazione con Sciaudone colpisce a botta sicura e Baiocco riesce a respingere. Buona occasione per Comi servito in area da Sarno. L'attaccante amaranto viene anticipato da Dos Santos prima di andare al tiro. Incredibile palla gol per Caputo che dopo una grande triangolazione con Fedato si presenta a tu per tu con Baiocco ma manda a lato. E' l'opportunità più importante della prima mezz'ora. Il Bari continua a tagliare la difesa della Reggina come una lama che affonda nel burro. Sullo stretto i galletti dominano, gli amaranto soffrono in maniera esagerata e continuano a mantenere un atteggiamento rinunciatario. Un lampo nel buio la conclusione di Sarno che costringe Lamanna alla gran parata a due minuti dal quarantesimo. Il primo tempo si conclude sullo 0-0. Ad inizio secondo tempo è la Reggina subito pericolosa. Geniale imbucata di Sarno per Ceravolo che mette in mezzo. Comi sotto porta si lascia anticipare. Al decimo minuto Borghese controlla bene dentro l'area di rigore, conclude di precisione, Baiocco attento para. Il Bari gioca, la Reggina si difende. Insistono i biancorossi che ci riprovano con Romizzi, vola Baiocco e respinge. nonostante le due punte e Sarno, la Reggina non riesce ad uscire dal guscio se non in maniera sporadica. Sono le solite palle inattive a creare qualche pericolo. Ma ecco che, nel miglior momento dei padroni di casa a sorpresa i reggini passano in vantaggio al S. Nicola grazie alla solita intuizione di Sarno che serve Ceravolo, l'attaccante locrese si fa respingere il tiro da Lamanna che nulla può sul tocco a porta vuota di Comi che insacca e firma la sua quarta marcatura stagionale. Comi che al 39° minuto si fa ammonire per proteste e diffidato come Hetemay, sarà costretto a saltare la prossima partita. A tre minuti dalla chiusura ancora una giocata sullo stretto del Bari, ma la sfera messa dentro da Fedato attraversa l'area piccola senza che nessun compagno riesca ad intervenire. Sono minuti di grande sofferenza quelli finali. Una serie di cambi e di crampi, gli amaranto gettano il cuore oltre l'ostacolo e riescono ad arrivare fino alla fine. I tre punti conquistati a Bari son di quelli che valgono tantissimo, soprattutto in questo momento particolare della stagione. Lo dimostra l'esultanza esagerata di Davide Dionigi a fine partita, la sua una sorta di liberazione dopo un avvio di stagione tribolato e sfortunato. Sta venendo fuori il carattere che lo stesso tecnico trasmette ai suoi calciatori, la grinta e la voglia di non mollare mai. L'unico neo di una serata di enorme sofferenza, ma con l'immensa gioia finale, la doppia ammonizione per Hetemay e soprattutto Comi. I due salteranno la prossima sfida al Granillo contro la Ternana.




Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809