Laura Cirella, SEL – Un appello al voto “Partecipate alle primarie, scegliete l’Italia migliore”

21-11-2012 13:28

Le scuole private o la scuola pubblica. Il precariato o l’occupazione giovanile. I mezzi inquinanti o le biciclette. Il maschilismo o la dignità delle donne. Le manganellate o le piazze democratiche. I prestiti alle banche o i prestiti alle imprese. Meno tasse per i ricchi o meno tasse per le famiglie. Gli aerei da guerra o gli asili pubblici. Il Monti bis o le elezioni libere e democratiche. E’ una questione di scelta tra una sinistra che spesso guarda a destra oppure Vendola. Ecco il senso del tanto ripetuto slogan che ha accompagnato la nostra campagna elettorale per le primarie. Quell’oppure segna la nostra differenza e la nostra proposta. Una differenza rispetto a una politica che ha rinunciato spesso al suo stesso compito, affidandosi a figure tecniche (che poi tanto tecniche non erano) e una proposta di futuro per l’Italia che possa ridare speranza, che possa disinnescare la spirale depressiva che rischia di non farci più uscire dalla crisi. Noi, con Nichi Vendola, vogliamo riscrivere il profilo dell’Italia e chiamarlo per nome “modernità, libertà e bellezza”. Lo vogliamo fare a partire dai luoghi che vivono la contraddizione più lacerante: la straordinaria bellezza e il tragico abbandono. Come Ercolano, il luogo dal quale Nichi Vendola ha lanciato la sua corsa alle primarie. Come la Calabria, oggi del tutto cancellata dalle politiche nazionali, di governo e dei partiti. Scegliere Nichi Vendola significa non soltanto, quindi, scegliere una proposta di sinistra ma anche una proposta “meridionale” che pone al centro la questione della distanza tra Nord e Sud consapevole che un’Italia migliore è possibile solo se vi saranno meno diseguaglianze e più unità. L’esperienza amministrativa di Vendola, che consente oggi alla Puglia di essere l’unica regione del Mezzogiorno in controtendenza su tutti i dati di crescita e sviluppo, ci dice che è possibile governare attuando buone prassi, inventando lavoro, garantendo diritti, ridando dignità, valorizzando il patrimonio naturale, storico, culturale del quale tutta l’Italia è dotata. Siamo consapevoli che l’appuntamento con le primarie non sarà solo il momento in cui misurare le percentuali di ogni candidato, ma l’occasione per fare sintesi e per costruire il centrosinistra che domani governerà il Paese. In questo momento, atterriti per quanto sta accadendo a Gaza, di fronte alle decine e decine di vittime soprattutto bambine e bambini, acquisiamo la consapevolezza che è necessario che anche l’Europa maturi connotati diversi, che possa diventare realmente meritevole di un premio Nobel per la Pace che, di fronte al silenzio assordante di questi giorni, andrebbe restituito. Sappiamo che i fatti del mondo sono più vicini di quanto crediamo e che solo un’Europa dei diritti può fare la sua parte nella storia del progresso e del benessere dell’umanità e della pace tra i popoli. Sinistra Ecologia Libertà, anche con la nostra Federazione, con i nostri Circoli, con i nostri iscritti e simpatizzanti, con la sua piccola ma forte organizzazione, sta continuando a dare anche in queste ore tutta sé stessa affinché le Primarie del centrosinistra siano un grande appuntamento di democrazia. Ringraziamo tutti coloro che si stanno prodigando, i volontari degli Uffici Elettorali, coloro che staranno ai seggi, i giovani che si stanno mobilitando in tutta la provincia, i supporter del “Comitato per Nichi”. A tutti coloro che ancora oggi sono indecisi e dubbiosi se andare a votare o meno diciamo con forza: “scegliete di scegliere”. Scegliere il candidato Premier oggi significa rendersi parte attiva delle scelte che l’Italia dovrà compiere domani. Scegliere Nichi Vendola come candidato Premier significa garantire la possibilità di far vincere, davvero, un’Italia migliore.

Laura Cirella
Coordinatrice provinciale
Sinistra Ecologia Libertà
Reggio Calabria




Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809