Assemblea ANM. Lungo applauso per Di Landro

07-09-2010 18:27

Un lungo applauso, con tutta la platea in piedi, ha salutato la conclusione dell'intervento del procuratore generale di Reggio Calabria, Salvatore Di Landro, all'assemblea convocata dall'Anm per manifestargli solidarietà dopo le intimidazioni subite. Di Landro, nel suo intervento, ha sostenuto che gli attentati "si rivolgono a me perché ho fatto e faccio azioni inusuali. La 'ndrangheta vuole colpire me per due motivi: la fermezza nei processi d'appello e soprattutto la mia correttezza". "Dopo il 3 gennaio - ha aggiunto - l'attenzione delittuosa nei miei confronti è cresciuta perché sono rimasto fermo nelle mie convinzioni. Una condotta che potrebbe anche essere la ripercussione per mie vecchie decisioni".




Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809