Uniconsum: penale illegittima su mancata voltura acqua

09-11-2012 11:03

Lancia l’allarme l’Unione Nazionale Consumatori Calabria in merito alla richiesta di pagamento, da parte del Comune di Reggio Calabria, di una penale sui contratti di fornitura dell’acqua, riferita all’omissione di effettuazione della voltura di alcuni utenti.
Tale penale, come spiega il Presidente Regionale dell’associazione Saverio Cuoco, corrisponderebbe al 20% dell’importo per consumi, accertato o presunto, per ogni anno di ritardo nell’effettuazione della voltura contrattuale.
Un’azione illegittima, secondo Unione Consumatori, che grava pesantemente sulle tasche dei cittadini al solo scopo di ridare fiato alle casse comunali.
A suscitare il dissenso dell’associazione dei consumatori sono in particolare alcune circostanze relative all’attribuzione di questa presunta penale.
In particolare si fa riferimento alla poca trasparenza da parte dell’amministrazione comunale nell’indicazione degli anni di riferimento soggetti a penale, così negando la possibilità agli utenti di effettuare una verifica, o la richiesta di pagamento di morosità pregresse di precedenti utenti nel caso di domanda di subentro in utenza già attiva, nei casi di compravendita, locazione o comodato.
L’invito al Comune di Reggio Calabria dell’Unione Consumatori calabrese è così quello di annullare tale penale in modo da evitare i numerosi contenziosi che in caso contrario avrebbero avvio, dichiarando infine che l’associazione si opporrà a tali richieste di pagamento illegittime, che pesano gravemente sulle spalle dei cittadini.





Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809