Costantino, Filt-Cgil: bene Regione su Ferrovie dela Calabria, ma per 2013 servono più risorse

27-09-2012 08:22

Il recente incontro fra l’Assessore regionale Luigi Fedele e i Sindacati regionali sulle questioni relative al trasporto pubblico locale ha fatto registrare qualche convergenza ed un sostanziale accordo su Ferrovie della Calabria. Su quest’ultimo punto ci è stato formalmente comunicato che la Regione Calabria, oltre a mantenere la  gestione avrà pure dal prossimo 1 gennaio la proprietà dell’infrastruttura, ed utilizzando, allo stesso modo della Regione Campania, i fondi FAS fino ad un importo di 100 milioni di euro risanerà Ferrovie della Calabria mantenendo inalterati i livelli occupazionali. In sostanza, non sarà vanificato il lavoro delle Organizzazioni sindacali ed i sacrifici dei lavoratori che con l’accordo di un anno addietro ed il successivo referendum confermativo hanno avviato una positiva conclusione della vertenza che oggi appare sempre più a portata di mano.
Allo stesso modo valuteremo nel merito il provvedimento sui bacini territoriali che sarà affrontato nella prossima riunione di Giunta. Certo, anche in questo caso le dichiarazioni dell’assessore raccolgono parte delle proposte di questi mesi del sindacato che ha sottolineato la necessità di una seria razionalizzazione del settore del trasporto pubblico regionale. Vogliamo, però, ragionare nel merito del provvedimento che sarà importante e fondamentale per il futuro anche in vista delle gare e della gestione dei servizi.
Semmai all’Assessore ed al Presidente della Giunta vogliamo ribadire che per rendere i servizi pubblici sufficienti, funzionali e moderni  occorre prevedere più risorse per il 2012 (come è del tutto evidente, perché l’ultima trimestralità dell’anno non riuscirà a coprire tutte le necessità delle Aziende, a cominciare dai salari) e, a maggior ragione, per il 2013. Ecco, qui sta uno dei punti cruciali dell’azione amministrativa e del confronto col sindacato: evitare che il 2013 sia come il 2012 perché sarebbe insostenibile sia per i lavoratori già enormemente provati che per i cittadini che hanno visto, in quest’anno, una diminuzione del servizio a fronte dell’aumento del biglietto.
All’Assessore Fedele, col quale più volte in questi mesi  abbiamo avuto un confronto schietto e duro ma leale e sincero come nel costume della CGIL, chiediamo, in questa fase, un tavolo permanente regionale per produrre un possibile e necessario scatto in avanti per il futuro della Calabria, per il mantenimento del carattere pubblico dei servizi di mobilità nella nostra Regione e per sostenere l’occupazione nel settore. Noi su questo, come sempre, ci stiamo.
27.09.2012
Nino Costantino
Segretario Generale Filt-CGIL Calabria




Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809