Saluto dell'Anpi al "Resistente" Tommaso Rossi

28-06-2012 15:09

Mancherà certamente ai suoi familiari ed amici Tommaso Rossi, oggi scomparso dopo un breve ricovero in Ospedale. Mancherà anche a tutti i partigiani ed ai "nuovi resistenti" dell'A.N.P.I. di Reggio  Calabria, che avevano avuto modo dì abbracciarlo ed ascoltarlo nelle iniziative del 25 Aprile, in occasione della Festa della Liberazione, e del 2 Giugno, nell' anniversario della Festa della Repubblica. Tommaso Rossi aveva contribuito nella primavera del 2010 a fondare l'A.N.P.I. di Reggio Calabria, raccontando la sua particolare esperienza di "partigiano", l'esperienza di un giovane diciassettenne reggino che aveva deciso nel 1944 di aderire al bando di Badoglio del 1944, che istituiva il CIL (Corpo Italiano di Liberazione) per contribuire, al fianco degli alleati anglo-americani, alla guerra di Liberazione dal nazi-fascismo. Tommaso aveva chiarito fin dall'inizio che il suo contributo e la sua esperienza erano stati di natura diversa da quelli di chi nel centro-nord aveva partecipato alle formazioni partigiane, affrontando ben maggiori rischi e difficoltà. In occasione del 1°congresso dell'Associazione, nel febbraio del 2011, Tommaso era stato inserito nel Comitato d'Onore dei partigiani reggini, presieduto da Aldo Chiantella.
Al fianco di Aldo Chiantella, recentemente, aveva accolto, insieme all'A.N.P.I. di Reggio Calabria, la Carovana Internazionale Antimafia nella Bottega della Legalità, istituita da Libera all'interno del Palazzo del Consiglio Regionale, dove, presso la Sala "Giuditta Levato", Tommaso tornerà per l'ultima volta nella camera ardente che consentirà a tutti coloro che l'hanno conosciuto ed apprezzato di tributargli stima ed affetto. - Il Presidente, l’Ufficio di Presidenza e la Segreteria ANPI di Reggio Calabria




Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809