Fortugno: le rivelazioni per primo di Corriere della Calabria PDF Stampa E-mail
Notizie - Cronaca
Scritto da telereggio   
Lunedì 27 Giugno 2011 11:19

E' stato il Corriere della Calabria, il settimanale uscito col suo primo numero il 17 giugno scorso, a rivelare l'esistenza dell'intercettazione delle conversazioni con il defunto boss Mico Libri a Prato. Già il n.1 del settimanale diretto da Paolo Pollichieni segnalava il fatto nuovo e l'esistenza di un'interrogazione parlamentare di alcuni deputati del Pd, primo firmatario Alberto Maritati, mentre nel numero che è andato in edicola il 24 giugno tutta la prima parte era riservata - in riferimento ad una più ampia indagine sui misteri di Reggio Calabria - proprio alla relazione (di cui è stata pubblicata lì'intestazione) dell' ex capo della squadra mobile reggina Salvatore Arena. Il punto di fondo è quello che la Commissione Parlamentare Antimafia - scrive il settimanale - adesso ha deciso di occuparsi della vicenda ed ha aperto un fascicolo sull'intercettazione. Se ne occuperanno Ligotti (Udv) e caruso (Pdl) ma il 'Corriere' riporta anche un dialogo assai preoccupato tra Giuseppe Pisanu e Luigi De Sena sul perché solo ora emerga questa intercettazione. Va, tra l'altro, ricordato come all'epoca dei fatti Pisanu era ministro dell'Interno e De Sena vicecapo della Polizia.