Omicidio in Calabria. Uomo ucciso ritenuto boss 'ndrangheta

16-05-2010 09:33

Era ritenuto un elemento di spicco delle cosche della zona jonica del catanzarese, Giovanni Bruno, l'uomo ucciso a Vallefiorita. L'uomo raggiunto da sette colpi di arma da fuoco non è deceduto sul luogo dell'agguato, come appreso in precedenza, ma è morto su un'ambulanza nel tragitto verso l'ospedale. Bruno, secondo quanto è stato riferito dagli investigatori, é stato avvicinato dai suoi assassini e colpito in diverse parti del colpo, forse con più armi. Sull'omicidio, che potrebbe incidere sugli equilibri della criminalità locale, indagano i carabinieri della Compagnia di Girifalco. L'omicidio di Bruno è il sesto che si verifica nella zona jonica a cavallo tra le province di Catanzaro e Reggio Calabria dopo le uccisioni, nell'arco di una decina di mesi, di Vittorio Sia, ucciso a Soverato, lo scorso 22 aprile, e di Giovanni Vallelonga, Domenico Vallelonga, Domenico Chiefari e Francesco Muccari.





Telereggio S.r.l.
© Tutti i diritti riservati
P.Iva: 00250830809