Nuove regole per la cattura del tonno rosso Stampa
Notizie - Cronaca
Scritto da Francesco   
Lunedì 29 Ottobre 2007 01:00
Sono state fissate, con decreto del ministero delle Politiche agricole (20 settembre) pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 27 ottobre, le ripartizione della quota nazionale di cattura del tonno rosso fino ad un 'totale ammissibile di cattura' (Tac) pari a 4.336,31 tonnellate. Per la campagna di pesca 2007 le quote specifiche per ogni sistema di pesca dei grandi migratori sono: - palangaro: 433,63 ton - circuizione: 3.555,77 ton - pesca sportiva: 86,73 ton - tonnara fissa: 195,14 ton - Uncl 65,04 ton Il decreto Mipaaf fissa le autorizzazioni individuali e i criteri di mantenimento dell'iscrizione nell'elenco degli autorizzati alla cattura del tonno rosso. Il provvedimento peraltro designa 75 porti, in Sicilia, Campania, Calabria, Puglia, Molise, Abruzzo, Marche, Emilia-Romagna, Lazio, Toscana, Liguria, Sardegna, al di fuori dei quali "é fatto divieto alle barche autorizzate a praticare la pesca del tonno rosso di sbarcare o trasbordare". Vengono inoltre indicate le dieci aziende di ingrasso autorizzate, localizzate in Sicilia, Calabria e Campania. Cambia, infine, il modello da utilizzare per la 'dichiarazione di cattura' a firma del titolare dell'impianto relativo al sistema della tonnara fissa e della capitaneria di porto.
Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Ottobre 2007 14:09